NON SIATE POLLI!   Meglio l’uovo (di terra) o la gallina (dalle uova d’oro) ? 

No, ma dico, d’accordo che ho un’attenzione quasi maniacale per gli acquisti, e che passo ore nei supermercati a scartare prodotti in base agli ingredienti di cui sono fatti, nel tentativo di portare a casa il meno peggio di ciò che l’industria alimentare ci offre, ma… questa sembra una barzelletta! O piuttosto una presa in giro per acquirenti poco scrupolosi, distratti o semplicemente frettolosi.

E parliamo ancora di maionese (ebbé, ne sono golosa) ma anche di uova da galline allevate a terra (che poi chi ha detto che sono meglio….mica sono ruspanti, felici, libere e nutrite in modo naturale) e di galline dalle uova d’oro, che altro non sono che quei prodotti che arricchiscono le tasche di chi li immette sul mercato con dichiarazioni mendaci.

Eccola qui una bella etichetta che richiama la mia attenzione, nello stupore, su un prodotto mai considerato prima…


Wow! Come ho fatto prima d’ora a non accorgermi che esistesse una maionese così speciale, fatta SOLO con ingredienti DELLA MIGLIORE QUALITÀ’?!! Ma Barbara! Mi stupisci!!

Presa al volo!!!! Anzi, due vasetti nel carrello, non sia mai che poi non la ritrovo!

Eh, già, lo sapete, se mi seguite, che ci cado spesso col cucchiaio in quel vasetto… Come avrei potuto resistere ad un simile richiamo? 

Ma poi… Per fortuna… La mia curiosa attenzione ai dettagli non ha saputo farsi da parte nemmeno stavolta, e così….. Voilà! GIRATO IL VASETTO, SCOPERTO IL TRUCCHETTO! 


68% DI OLIO DI COLZA????????

Senza contare il resto, sarebbe questa la migliore qualità? 

La peggiore maionese in confronto alle altre diffuse sugli scaffali!!!

Ecco cari amici, meglio riprendere in mano la ricetta super veloce che vi ho dato tempo fa, e arrendersi all’idea che nei prodotti industriali di grande diffusione, specie se non troppo cari o largamente pubblicizzati, tutto possiamo trovare tranne la migliore qualità! 

Occhi aperti!!! 

Non facciamoci trattare da “POLLI”! 

MAIONESE!!!! (vs Nutella &Co.) 

Dopo aver passato anni a credere di essere golosa di Nutella (ed essermene pentita passando al contrattacco con la Nocciolata, decisamente migliore), forse nauseata dal troppo dolce, un giorno scoprii l’abbuffo di maionese!

Probabilmente fu la mia nonna ad indicarmi questa nuova perdizione, succhiandola direttamente dal tubetto onnipresente in frigo. E da lì a pane in cassetta, insalatina e maionese…il passo fu breve ma costellato di mille varianti a cucchiaiate. Ricordo che mia madre provò a farla in casa con scarso successo secondo il mio gusto, perché sapeva terribilmente di olio di oliva e limone, oltre ad essere piuttosto difficile da montare in modo omogeneo. E così mai avrei creduto di cimentarmi nella produzione fai da te. Meglio un bel vasetto pronto, senza rischi di “rotture” , dovute ad una cattiva sbattitura… E per “rotture” e “sbattimenti” vari,vi assicuro che qui non si trattava di poca voglia di fare, ma del rischio di restare a bocca asciutta, anzi bagnata dall’acquolina che non avrebbe ricevuto la sua giusta ricompensa.

Ma un giorno…mi si è aperto un mondo! O forse semplicemente una pagina web di ricette, dove ho trovato e sperimentato la ricetta per una sana e squisita maionese fatta in casa in soli 5 minuti!!!!

Col minipimer!!!!!!!

Come potevo non condividerla???Ecco a voi e buona scorpacciata!

http://youtu.be/XTXzeY9tx_w

Un solo consiglio: per maggiore sicurezza (la salmonella è sempre in agguato se non avete un abbattitore) usate uova pastorizzate. Ciao!!!!